Filtra per

Libri

Filtri attivi

  • Lo stress nel cane -...

    A quasi vent’anni di distanza dalla pubblicazione della prima edizione di questo libro molto è stato studiato, scritto e fatto per migliorare il nostro modo di gestire il cane. Forse in alcuni casi si è fatto anche troppo! Ora infatti assistiamo ad eccessi che con una errata comprensione del concetto di stress pongono i nostri amici quattro-zampe sotto ad una campana di vetro privandoli per noia della loro stessa natura, oppure li esasperano sottoponendoli a programmi atletici di livello agonistico.

    Quindi? Chi ha ragione? Come devo comportarmi? Queste sono le domande più frequenti di fronte ai due eccessi. E come spesso accade, la virtù sta nel mezzo.

    Con questa seconda edizione completamente rivisitata, Martina Scholz e Clarissa v. Reinhardt ci propongono soluzioni che riportano la barra al centro.

  • L'Intesa con il cane. I...

    Turid Rugaas alla fine degli anni 80, con il suo collega Ståle Ødegard studia e formalizza i “Segnali Calmanti” come parte fondamentale del sistema di comunicazione del cane nel gruppo sociale. Nasce così il primo libro “L’intesa con il cane”, che si è rivelato negli anni come fondamento ed evergreen della cinofilia, tradotto nelle principali lingue del mondo.
    A distanza di 25 anni Turid riprende in mano il suo scritto, per integrarlo con preziosi suggerimenti per migliorare ulteriormente il dialogo con il cane. Il messaggio rimane quello di sempre, tanto semplice e ovvio, quanto profondo: una relazione bidirezionale si fonda su una comunicazione bidirezionale.

    “… Quindi io spero che iniziate ad osservare, a capire meglio il vostro cane e sentirvi più vicini alla perfetta relazione uomo-cane. Capire il suo linguaggio può non essere ancora sufficiente per la perfetta relazione, ma è un gran passo nella giusta direzione.
    ... Essere capaci di comunicare, essere realmente capiti dai cani, è una sensazione stupenda sia per le persone sia per i cani. I “segnali calmanti” sono la chiave, e vedere attraverso quella porta aperta è stato per me come vivere il sogno dell’infanzia del parlare con gli animali.”

    Turid Rugaas

  • Il mio Cappuccetto Rosso

    Questo progetto nasce da una grande passione per gli animali, in particolare per i cani. L’intento dell’autrice è quello di spiegare ai bambini come interagire in modo corretto con gli amici a quattro zampe. In questa rivisitazione della classica storia, dalla quale prende ispirazione, Cappuccetto Rosso simboleggia la figura del bambino e cerca di comportarsi nel migliore dei modi quando si trova ad affrontare il lupo, figura difensiva e minacciosa in quanto spaventato; resta ferma, lascia al lupo il suo spazio, applica intelligentemente i segnali di calma, diffusi da Turid Rugaas, rendendo così il finale della fiaba assolutamente insolito, coinvolgente e  positivo.

    Alla fine del racconto sono presenti le maschere dei due protagonisti da ritagliare e indossare, per dare la possibilità ai bambini di vivere in prima persona la fantastica avventura tra Cappuccetto Rosso e il Lupo.

  • Canile 3.0

    Canile 1.0 – anni ’50: nasce il canile come presidio medico veterinario per la prevenzione alla diffusione di zoonosi come la rabbia.

    Canile 2.0 – anni ’90: la prassi dell’eutanasia nei canili viene abolita e la legge 281/91 cambia la prospettiva sul benessere animale.

    Canile 3.0 – Oggi! Il canile diviene luogo di servizi alla cittadinanza e centro di diffusione culturale del rapporto uomo – alterità animali.

    Il Canile che sogno è il Canile che non ha la necessità di esistere. Ma questo Canile esiste in un Mondo che non è questo. Il nostro compito è di costruire quel Mondo che ora non c’è, e di costruirlo partendo proprio dal canile che c’è…
  • L'abbaio, il suono di un...

    “C’è poco da fare; l’abbaio è il modo con cui il cane si esprime, fa parte del suo linguaggio. Nessuno si sognerebbe mai di insegnare a un gatto a non miagolare o a un cavallo a non nitrire e di punirli se lo fanno; è opinione diffusa, invece, che i cani non debbano né abbaiare, né ringhiare“.

    I cani abbaiano in tutto il mondo e questo libro sull’abbaio è stato tradotto in più di 10 lingue. Perché l’abbaio innervosisce spesso le persone? Che cos’è in realtà? Come possiamo affrontarlo? Quali sono le reazioni da evitare? Il libro risponde a molte delle vostre domande sull’abbaio, ma non solo. Dalla prima edizione sono state fatte tante scoperte sull’abbaio, la nuova edizione contiene quindi delle novità ed è più corposa!

  • Turid, la fatina dei cani

    Turid Rugaas in forma di fatina fa visita a un gruppo di bambini che adorano i cani e sono in vacanza con i familiari al mare in Spagna. La fata vola in giro con due di loro a osservare il comportamento dei cani e spiega il linguaggio e i segnali calmanti. I due poi racconteranno tutto in dettaglio agli altri del gruppo e ai famigliari. Sembra finita, ma la fatina deve ancora intervenire in un canile e chiede ai due bambini di aiutarla.

    Giochi e attività sul racconto completano il libro.

  • Cani Dentro (FUORI CATALOGO)

    In questo libro racchiudiamo tutto il materiale (foto e pensieri dei detenuti) esposti durante la mostra. 

  • Uno più Uno uguale Infinito

    In questo libro vi sono testi e immagini. I testi non descrivono le immagini e le immagini non illustrano i testi ma sia gli uni che le altre raccontano sfaccettature della stessa storia, dell’avventura che lega intimamente due specie animali così diverse e al tempo stesso così insieme. Una storia più unica che rara, che rappresenta un valore inestimabile e di cui forse oggi ci stiamo dimenticando.

  • Essere semplicemente Cane

    Cosa vogliono veramente i cani?

    Qui non troverete istruzioni e proposte di attività complicate ma semplici suggerimenti su come migliorare la vita del vostro cane andando incontro ai suoi bisogni. Il vostro cane vi ringrazierà!

    “Osservando i cani che vivono liberi ci si può fare un’idea della vita che i cani condurrebbero se solo li lasciassimo fare. Vi spiego come simulare questa vita in libertà, con i nostri cani di famiglia. Per farli stare bene in modo molto semplice e soprattutto naturale.”

    Thomas Riepe

    Il risultato: un cane sereno grazie ad una gestione etologicamente più corretta, una routine quotidiana adeguata e attività naturali.

    Buon divertimento a voi e al vostro cane!

  • Aiuto, il mio cane tira

    Turid Rugaas spiega passo passo il suo metodo per imparare ad andare al guinzaglio insieme, partendo da una domanda incredibile: "perché il mio cane tira?" e dando una risposta imbarazzante: "perché tu lo segui". E quindi a: "cosa posso fare quando il mio cane tira?" la risposta è:"sta’ fermo immobile". Questo guinzaglio nulla ha a che fare con la "condotta al piede", il cane non è sotto controllo ma si controlla da solo e passeggiare insieme è piacevole e gratificante per entrambi, ovunque. I quattro step di base del metodo vengono spiegati con chiarezza e semplicità ed adeguatamente illustrati.

  • Problemi alla Schiena e...

    Lo studio di Anders Hallgren evidenzia come i cani soffrano per problemi al dorso almeno quanto gli uomini.
    Nel 63% di 400 cani apparentemente sani - afferma Hallgren - i nostri chiropratici hanno rilevato qualche forma di dorsopatia accompagnata di frequente a problemi comportamentali. Ancor più sconcertante è stato il riscontro di danni localizzati alla colonna cervicale nel 91% dei cani strattonati o soliti tirare quando portati al guinzaglio!

    I risultati sono stati immediatamente diffusi ovunque nel mondo.
    Alla luce delle rivelazioni di questo studio molti educatori cinofili hanno virato su metodi educativi e programmi di addestramento che non prevedessero più lo strattonamento, e molti si sono convertiti alla pettorina abbandonando definitivamente il collare, in particolare il deleterio collare a strozzo.

  • Dominanza: realtà o mito?

    ...non abbiamo nessun bisogno di essere il soggetto Alfa, il dominante o il capo-branco.

    Dobbiamo solo essere proprietari responsabili nel gestire il nostro cane e modellare il suo comportamento attraverso la socializzazione e il training, perché lui possa vivere in armonia con noi.

    Dobbiamo anche essere disponibili ad imparare, ad acquisire competenze sul comportamento del cane per capire sempre meglio il nostro amico.

    Se seguiremo queste "regole" non dovremo avere paura che i cani "prendano il controllo" della nostra famiglia, per non parlare del mondo!